Data Journalism per comunicare lo sviluppo e i temi sociali

Il “datajournalism” è un filone in piena esplosione soprattutto negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, ma anche in Italia la sua diffusione sta crescendo rapidamente. Di cosa si tratta? Come funziona? Quali sono le sue regole e soprattutto quale può essere la sua utilità per comunicare temi sociali, quali lo sviluppo, la cooperazione e le migrazioni internazionali?

Ne abbiamo parlato il 20 febbraio a seguito del webinar gratuito di Ong 2.0 sul tema del “Data Journalism per comunicare lo sviluppo e i temi sociali”.

image01

Ong 2.0 è un network di formazione focalizzato sul tema della cooperazione, delle competenze digitali e della comunicazione.

Il relatore del webinar,Andrea Nelson Mauro,   co-fondatore di dataninja.it e datamediahub.it e vincitore dei Data Journalism Awards con l’inchiesta #MigrantsFiles oltre ad aver illustrato le nozioni introduttive sul Data Journalism ha raccolto una serie di link e suggerimenti utili per chi vuole approfondire il tema e iniziare a lavorare in questo settore. Continua a leggere

Annunci

OSM mapping meetings – episodio II

B9LjCQBIQAAV7mN

img by @nordai

Si è svolto Venerdi 6 Febbraio il primo incontrodella seconda edizione degli OSM Mapping Meetings organizzati da Sardinia Open Data .

Dopo una doverosa e generale  presentazione dei volontari, dell’Associazione e dei nuovi partecipanti interessati ai mapping meetings, abbiamo illustrato ai presenti i principi base dell’open data e del free software descrivendo le caratteristiche e sottolineando le motivazione che ci portano a scegliere di utilizzare lo strumento open source OpenStreetMap.

Continua a leggere

Mapping con gli scout #2

scout2Secondo weekend di mapping OSM per il gruppo scout AGES e i suoi esploratori. Ecco il resoconto di Michele , il loro capo:

Dalla teoria e le prove in città alla pratica.
Nel weekend appena trascorso i 9 esploratori più grandi del reparto di Monserrato e una esploratrice di Dolianova, coordinati da 3 capi, hanno affrontato una delle attività che caratterizzano gli Scout, un hike con pernottamento. Quasi tutto nella norma, tranne che per un nuovo modo di tracciare il sentiero, la prima esperienza pratica sul campo con OSMTracker alla mano. Continua a leggere

Mapping con gli Scout

DSCF0018

Sulla scia dei mapping party organizzati con l’associazione Sardarch, il progetto Mappaxi, e quelli che la nostra Associazione organizza settimanalmente con i nostri ormai affezionati volontari  grazie ancora ragazzi) abbiamo pensato di coinvolgere e di confrontarci con un’altra realtà locale, il gruppo scout Monserrato AGES Boy Scout de Sardigna e i suoi -esploratori – ragazzi dai 13 ai 16  anni . Continua a leggere

L’utilizzo del HOT Tasking Manager

  101_1315Nel contesto del nostro progetto OSM Mapping Meetings, incontri informali durante i quali con il prezioso ausilio di un gruppo di volontari portiamo avanti il nostro progetto di mappatura collettiva tramite OpenStreetMap, abbiamo deciso di dare una mano ai progetti portati avanti dalla HOT  (Humanitarian OpenStreetMap Team ). HOT è una ONG che rappresenta un ponte di collegamento tra il mondo umanitario e mondo dell’open mapping e si occupa, tra le varie attività, di cartografia libera delle zone di crisi umanitaria. Attraverso una piattaforma, il Tasking Manager l’HOT coordina la mappatura OSM di queste zone di crisi, permettendo a qualunque utente di poter contribuire alle diverse cause. Continua a leggere

Verso gli OSM Mapping Meetings di Sardinia Open Data: 3# Il Progetto EUROSHA

eurosha

La nostra associazione promuove progetti di mappatura collettiva per OpenStreetMap, attraverso il coordinamento di un gruppo di volontari al fine di aiutare la mappatura di un territorio appartenente alle zone disagiate del nostro pianeta. Chiunque volesse partecipare al progetto, può ottenere maggiori informazioni visitando questa pagina.

Il Progetto EUROSHA  è un progetto dell’Unione Europea, precisamente della Direzione Generale della Protezione Civile e Aiuto Umanitario (DG ECHO). L’ intento è quello di  creare un corpo di volontari d’Aiuto Umanitario per meglio rispondere alle crisi umanitarie sempre più frequenti, nello specifico per una più efficace  gestione delle informazioni riguardanti il settore umanitario, di prevenzione e gestione delle crisi umanitarie. Continua a leggere

Tu n’es pas serieux!!

claudiamocci

“Tu n’es pas serieux” , questo il ritornello di una famosa canzone chadiana che io, personalmente, adoro. Il cantante si lamenta, affranto, del fatto che la sua donna è poco seria. Chi ha orecchie per intendere , intenda.. E’ poco seria… La prima volta che ho sentito questa canzone ero nel piccolo bar di Goré, Le Circuit du Juene( di giovani neanche l’ombra..)  insieme agli altri volontari e qualche collaboratore di ACRA, l’ONG Italiana con cui collaboriamo. Collaboratori che nel giro di poche settimane sono diventati amici. Ero seduta vicino a Goua, un omone dalla faccia gentile e il sorriso dolce, che cantava e ballava con un intensità incredibile. Ho chiesto immediatamente spiegazioni sul significato della canzone e lui tutto serio mi ha detto:-l’uomo in questione soffre perché la sua donna è veramente poco seria..- Ovviamente siamo scoppiati a ridere ma la domanda seguente è quella che ha scatenato il…

View original post 1.137 altre parole